In offerta!

I profili data protection connessi alla nuova disciplina del decreto trasparenza

99,00 + iva

Categoria:

Descrizione

Prof. Avv. Alessandro del Ninno:

Professore a contratto di Informatica Giuridica (AMBITO LAVORO) presso la LUISS Guido Carli di Roma. Presso la stessa LUISS Guido Carli è docente di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Diritto. Avvocato, Partner ICT dello Studio Legale Tonucci & Partners (www.tonucci.com). Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Nazionale per la protezione dei dati personali. Membro e Vicepresidente del Comitato Scientifico dell’Istituto Italiano Privacy. Relatore nell’ambito dei più importanti convegni nazionali e internazionali ove viene frequentemente invitato in qualità di esperto su tematiche legate all’Information & Communication Technology, all’IP e alla Data Protection. In qualità di esperto nelle suddette materie è di frequente consultato e intervistato dai media. Nelle stesse materie è autore di oltre 150 tra libri, trattati, monografie, saggi e articoli.

PRESENTAZIONE

Contenuti del corso

Il nuovo Decreto legislativo n. 104/2022 di attuazione della Direttiva UE sulle condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili (c.d. “Decreto Trasparenza”), è stato approvato in data 22 Giugno 2022, dal Consiglio dei Ministri e pubblicato, con alcune modifiche dell’ultima ora, sulla Gazzetta ufficiale del 29 luglio 2022 ed individuato come Decreto legislativo 27 giugno 2022, n. 104 – “Attuazione della direttiva (UE) del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa alle condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea” . Considerato il periodo di vacatio legis, il Decreto è entrato in vigore dal 13 agosto 2022. Il corso in questione analizza tutti i profili del Decreto Trasparenza.

Obiettivi del Corso

Il Corso prevede una disamina a tutto tondo della normativa del Decreto Trasparenza, con un risvolto pratico nei profili di data protection.

Destinatari del Corso

L’evento formativo è rivolto ai Data Protection Officer, ai Responsabili Privacy, ai Responsabili della Compliance e del Servizio Legale, ai Responsabili Antiriciclaggio, ai Responsabili Marketing e ai Responsabili dei Sistemi Informativi di banche e istituti finanziari, nonché a tutti quei professionisti che intendono aggiornarsi circa la normativa del Decreto Trasparenza.

Materiali del corso

Una volta avuto accesso al corso, saranno disponibili delle slides, incluse nel prezzo del corso stesso e scaricabili.

Fino a quando posso accedere al corso?

Dal momento dell’acquisto, puoi accedere al corso per un numero illimitato di volte per un anno.

PROGRAMMA

I PROFILI DATA PROTECTION CONNESSI ALLA NUOVA DISCIPLINA DEL DECRETO TRASPARENZA  

  • La Trasparenza come principio fondamentale nel settore data protection: dall’articolo 5 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) alle Linee Guida sulla Trasparenza del Comitato europeo per la protezione dei dati personali. 
  • Trasparenza data protection e Trasparenza lavoristica: differenze e ricadute pratiche sull’organizzazione del datore di lavoro. 
  • Informativa ai lavoratori ai sensi dell’articolo 13 del GDPR e gli obblighi informativi ai sensi del Decreto Trasparenza attuativo della Direttiva UE 2019/1152: rapporti, tempistiche, differenze. Come impostare correttamente nella pratica la documentazione informativa per il lavoratore. 
  • Prestazioni organizzate mediante l’utilizzo di sistemi decisionali o di monitoraggio automatizzati: gli obblighi informativi riguardanti l’utilizzo di sistemi automatizzati di decisione e monitoraggio anche delle prestazioni.  
  • Il rapporto con le disposizioni dello Statuto dei lavoratori che regolano l’esercizio dei controlli a distanza. 
  • Le informazioni sul livello di cybersicurezza dei sistemi utilizzati dal lavoratore. 
  • Come impostare in pratica la profilazione del lavoratore tra vincoli data protection e lavoristici. Le Linee Guida sui trattamenti di dati personali mediante decisioni automatizzate del Comitato europeo per la protezione dei dati personali. 
  • Il diritto del lavoratore di accedere ai dati raccolti tramite i sistemi automatizzati: rapporti tra il diritto di accesso del Decreto Trasparenza e diritto di accesso ai sensi dell’art. 15 del GDPR.  
  • Come impostare correttamente le procedure di riscontro al lavoratore. 
  • Le sanzioni per l’inosservanza del Decreto Trasparenza relative all’omissione delle informazioni aggiuntive in caso di utilizzo dei sistemi decisionali o di monitoraggio. Rapporti e criticità con le sanzioni data protection. 

DOCENTE

Prof. Avv. Alessandro del Ninno

E’ Professore di Informatica Giuridica e di Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Diritto presso la LUISS Guido Carli di Roma.

Partner ICT dello  Studio Legale Tonucci & Partners.

E’ Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Nazionale per la protezione dei dati personali. E’ Membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Italiano Privacy.

È relatore nell’ambito dei più importanti convegni nazionali e internazionali ove viene frequentemente invitato in qualità di esperto su tematiche legate all’Information & Communication Technology, all’IP e alla Data Protection.

Nelle stesse materie è autore di oltre 100 tra libri, trattati, monografie, saggi e articoli.